Home CULTURA “ManifestArte”, il prodigio di 340 opere sull’eterno femminino

“ManifestArte”, il prodigio di 340 opere sull’eterno femminino

All’atto conclusivo venerdì 14 giugno, nello “Spazio polivalente Arte e valori” di Bellinzona quartiere Giubiasco (via Ressiga 9), la mostra “ManifestArte”, progetto collettivo ideato e realizzato su ispirazione di Adriana Milio, Simona Bellini ed Elena Bisignani con finalità di “dare una voce ed una visione alla femminilità di ieri, di oggi e di domani”, con l’incredibile esito di generare 340 lavori tra opere di donne (Chiara Banfi, Simona Bellini, Eliana Bernasconi, Elena Bisignani, Dona de Carli, Katia Cattaneo, Céline Coduri, Naime Fonti, Giulia Fonti, Anna Godenzi, Miriam Meyer, Bryn Migliore, Adriana Milio, Ivana Taglioni, Isabella Waller e Bruna Ferrazzini) impegnate nel mondo dell’arte e residenti nella Svizzera di lingua italiana e con il concorso di allievi di sette sedi scolastiche del Cantone. Doverosa la menzione dei partecipanti (scuola elementare di Stabio, scuola elementare di Barbengo, scuole medie di Barbengo, scuole medie di Mendrisio, scuole medie di Gravesano, “Scuola americana-Tasis” di Montagnola, “Centro scolastico industrie artistiche-Csia” di Lugano) e dei docenti promocuratori (Paola Klett Sala, Luca Canova, Julieta Traversi, Judith Bruscaglin, Chiara Ravasi, Valeria Tirelli, Elena Bisignani, Patrik Kesler, Cornelia Celio, Simona Bellini, Adriana Milio e Claudine Seldorf); per l’occasione è stato inoltre pubblicato un opuscolo sul tema “Donna, riflessioni dei ragazzi di oggi” con riflessioni ed illustrazioni realizzate dagli allievi della scuola media di Barbengo sotto guida di Adriana Milio. Cerimonia di “finissage” alle ore 17.00.