Home SPETTACOLI Lugano, Sol Gabetta e l’Osi per una “Presenza” dall’alto profilo

Lugano, Sol Gabetta e l’Osi per una “Presenza” dall’alto profilo

141
0

Terza edizione di “Presenza”, evento articolato su due concerti sinfonici nel segno di Sergej Prokofiev, Dmitrij Sostakovic e Jean Sibelius, venerdì 17 e sabato 18 maggio al “Lac” di Lugano. Di scena l’“Orchestra della Svizzera italiana-Osi” sotto direzione di Markus Poschner e con la violinista Patricia Kopatchinskaja, quest’ultima chiamata anche alla prima esecuzione assoluta di un brano specificamente commissionato in nome dell’Osi. La proposta, vero e proprio “festival” ad esplorazione di nuove modalità per andare alla scoperta della musica classica, fa perno sulla figura di Sol Gabetta, violoncellista svizzero-argentina, di fatto in ruolo di direttrice artistica per l’occasione (quarto anno consecutivo, considerandosi come “edizione-zero” quella svoltasi nel 2021 da remoto). Inizio sempre alle ore 20.30. In immagine, Sol Gabetta con Markus Poschner.

Previous articleMagliaso, con il filosofo Nicola Donti alla (ri)scoperta dell’ironia
Next articleQuattro domeniche ad Orselina in memoria della “Madonna pellegrina”