Home CULTURA Lugano, il segno della sacralità alla “Gipsoteca Gianluigi Giudici”

Lugano, il segno della sacralità alla “Gipsoteca Gianluigi Giudici”

Porte aperte anche domani, sabato 3 aprile, alla “Gipsoteca Gianluigi Giudici” in Lugano (riva Antonio Caccia 1, primo piano). In mostra, tra i vari bozzetti di progettazione, anche l’ideazione del “Cristo risorto”, poi collocato a Balerna, e di varie altre opere: com’è noto, proprio alla scultura di impronta religiosa Gianluigi Giudici aveva dedicato ampia parte dell’impegno professionale (si pensi all’imponente intervento, concluso nel 1992, per la caratterizzazione della chiesa titolata al “Buon pastore” in Vienna). Facoltà di accesso dalle ore 14.00 alle ore 18.00. In immagine, Gianluigi Giudici.