Home CULTURA Locarno, a “Casa Rusca” l’eccezionalità dell“arte democratica”

Locarno, a “Casa Rusca” l’eccezionalità dell“arte democratica”

Cinque serie diverse di opere (“Utopian”, 2014; “Jack Freak”, 2008; “Scapegoating”, senza indicazione dell’anno; “London”, 2011; “Beard”, 2016) in selezione per “Gilbert & George. The Locarno exhibition” che trova posto sino a domenica 18 ottobre negli ambienti di “Casa Rusca” in Città vecchia – piazza Sant’Antonio – a Locarno. Sulla scena artistica da oltre mezzo secolo (l’incontro ebbe luogo nel 1967 alla “Saint Martin’s school of arts” di Londra), dichiaramente alfieri del concetto di “Arte per tutti” ovvero arte “democratica”, Gilbert Prousch e George Passmore – 1943 e 1942 i rispettivi anni di nascita, da sempre in firma unica – hanno alle spalle eventi espositivi in ogni angolo del mondo, da Londra (più volte, compresa la retrospettiva del 2007 alla “Tate gallery”) a New York a Firenze, ed ancora da Shanghai a Parigi ed a Berna senza che si dimentichi il passaggio al “Museo d’arte moderna” in Lugano. Apertura dal martedì alla domenica, ore 10.00-12.00 e 14.00-17.00; prenotazione consigliata; per i gruppi, sino a nuove disposizioni in materia igienico-sanitaria, d’obbligo lo scaglionamento. In immagine, Gilbert Prousch e George Passmore.