Home SPORT Hockey Wlb / AmbrìGirls “B”, esordio con impresa a Friborgo

Hockey Wlb / AmbrìGirls “B”, esordio con impresa a Friborgo

Contenere e colpire, colpire e proteggere, ed infine proteggere, contenere e colpire. Un “mantra” che si saranno ripetute per tutto l’incontro, le AmbrìGirls “B” oggi all’esordio in cadetteria hockeystica femminile, per mirare all’impresa poi compiuta e che rappresenta appieno lo spirito di un collettivo per nulla disposto a rassegnarsi a ciò che sembra ineluttabile: in pista avversa contro le FriborgoLadies, squadra fresca di un 7-1 nell’ultima amichevole precampionato contro compagine di pari categoria, oggi il successo per 3-1 dopo due periodi “forzati” allo 0-0 (per l’appunto, nel segno dell’“Esporsi il giusto, non prestare il fianco, non farsi cogliere scoperte”) e con l’ultimo quarto d’ora a massima pressione sul ghiaccio. Strategia che qualcuno giudicherà conservativa, e che invece rispondeva stamane ad un’esigenza: in terra burgunda le biancoblù si sono presentate con soli nove effettivi di movimento più l’estrema Elisa Biondi, 22enne cresciuta nel Real Torino, indi in prevalenza con la maglia dell’Alleghe (titolo italiano nel 2018-2019), alla terza annata con le AmbrìGirls, trovandosi invece di fronte tre blocchi completi.

Senza danni la prima frazione, due penalità minori per parte quale massima evidenza in cronaca; idem la seconda, computo tre ad una. Su una combinazione con Rebecca Roccella, protagonista nell’ascesa delle AmbrìGirls dalla terza alla seconda serie (34 goal e 36 assist in 15 partite nel torneo 2019-2020), dal bastone della 14enne Matilde Fantin – 14 anni ma già convocata nella Nazionale di Tricoloria, sia detto – l’1-0 al 46.37. Per la risposta delle friborghesi bisogna aspettare il 56.42, merito di Clara Mourin a finalizzare un suggerimento di Julia Schafer. Potrebb’essere questo il punto di svolta, ed invece le biancoblù ripartono d’impeto: pieno controllo del disco dall’ingaggio alla conclusione di Emma Montalbetti, 57.13, nuovo allungo su assist di Greta Niccolai; sarà poi Greta Niccolai a perfezionare il successo, a gabbia lasciata vuota per utilizzo del “rover”, minuto 59.41, di Rebecca Roccella la collaborazione. Tre punti sicuri uguale primato, quale che sia l’esito degli incontri in calendario nel pomeriggio; come si suol dire, tutto ciò che è atteso resta gradito, e quel che giunge in più… Nella foto, Elisa Biondi, estrema delle AmbrìGirls “B”.

Articolo precedenteHockey Prima lega / Gruppo est, svanisce in volata la rimonta dei GdT1
Articolo successivoGrindelwald (Kanton Bern): Bergsteiger unter Schreckhorngipfel tot aufgefunden