Home SPORT Hockey Nl / Vittoria sudata, Ambrì in risalita: il “play-in” è più...

Hockey Nl / Vittoria sudata, Ambrì in risalita: il “play-in” è più vicino

94
0

Migliori prospettive di vedere la “post-season” dal lato delle squadre con qualche ambizione – oh, s’intenda: primo obiettivo resta l’accesso al “play-in” – si profilano da stasera davanti agli occhi di giocatori e dirigenza dell’AmbrìPiotta, chiamato a spendere oggi – ed era anche l’unico appuntamento in calendario nell’hockey di National league – il “jolly” contro l’Ajoie ultimo in graduatoria: in confronto peraltro brutterello (43 tiri fra tutte e due le squadre), i biancoblù si sono imposti per 3-2, partendo sotto misura (13.29, Jesse Zgraggen su assist del ticinese Gregory Sciaroni) e risalendo pian piano la china (22.45, Daniele Grassi al primo goal della stagione in massima serie, 1-1; 28.19, Michael Spacek, 2-1). Qualche problema dalla penalità di partita inflitta “d’emblée” a Tobias Fohrler (37.28, cazzotto partito durante un alterco con Éric Gelinas ma stampatosi su un arbitro); a metà dell’ultimo periodo il 10. sigillo stagionale per Tommaso De Luca (49.33, 3-1); in superiorità numerica l’ultimo riavvicinamento dei giurassiani (56.06, Frédérik Gauthier). Sul conto degli ospiti un palo colto dal menzionato Éric Gelinas.

La classifica – Zsc Lions 99 punti; FriborgoGottéron 94; Zugo 85; Losanna 82; Lugano, Berna 74; Davos 71; ServetteGinevra 68; BielBienne. AmbrìPiotta 67; Scl Tigers 65; RapperswilJona Lakers 56; Kloten 47; Ajoie 35 (Scl Tigers 48 partite disputate; Zsc Lions, FriborgoGottéron, Zugo, Losanna, Lugano, Berna, BielBienne, AmbrìPiotta, RapperswilJona Lakers, Kloten 47; Davos, ServetteGinevra, Ajoie 46).

Previous articleLugano, rogo sopra Sonvico: fiamme domate, giovane in ospedale
Next articleVittime di violenza, appello da “Telefono amico”: «Confidatevi»