Home SPORT Hockey Nl / Sbaglio sul finale, Ambrì punito nel supplementare

Hockey Nl / Sbaglio sul finale, Ambrì punito nel supplementare

Se la differenza risiede nei particolari, all’AmbrìPiotta un particolare è da scriversi in caratteri cubitali sul primo foglio della discussione: mai beccare una penalità minore, se non per stato di mostruoso ed incombente bisogno, negli ultimi due minuti dei tempi regolamentari; si resterà in sofferenza sino alla sirena, e si andrà in apnea sulla ripresa del gioco. Il “mai” è da rafforzarsi se per caso – ed è proprio il tipo di caso del quale imponesi l’esclusione – l’infrazione rientra nella categoria delle sbadataggini benché il meccanismo sia stato studiato, provato e ripetuto migliaia di volte tanto da dover risultare automatico. Ad un errato cambio di linee quando mancavano 55 secondi alla fine del terzo periodo i leventinesi devono ascrivere una stupida sconfitta patita stasera alla “Valascia” di Quinto, ordinario hockey di National league, trovandosi difatti il BielBienne a poter gestire l’ingresso nel supplementare ed a finalizzare per il 4-3 che lascia l’AmbrìPiotta in qualche difficoltà, per quanto al nono posto in solitaria con risicato margine sui RapperswilJona Lakers; gli è che alle spalle è in rimonta il Berna, variabile pericolosa in un’ipotetica volata spalla-a-spalla.

Ma non pensiamoci, per ora: in fondo, un passettino verso la salvezza i biancoblù – privi di Julius Nättinen per postumi di infortunio e certi di non poter più disporre di Matt D’Agostini; per lui, campionato finito – hanno compiuto, con Viktor Östlund portiere chiamato a fare l’impossibile in presenza di blocchi difensivi permeabili, e difatti 41 parate su 45 tiri (sull’altro versante, 25 conclusioni) risultarono insufficienti per far “girare” il senso dell’incontro. Si tenga poi conto dello sforzo compiuto per un doppio recupero, dallo 0-2 (21.32, Toni Rajala; 26.04, Michael Hügli in superiorità numerica) al 2-2 (34.51, Diego Kostner in “shorthanded”; 36.33, Brendan Perlini) e dal 2-3 (49.25, ancora Michael Hügli) al 3-3 (53.56, ancora Brendan Perlini, nella circostanza in superiorità numerica). Poi una collezione di penalità e l’esito descritto in avvio di prolungamento; dal bastone di Luca Cunti (61.01) il tocco ferale.

I risultati – AmbrìPiotta-BielBienne 3-4 (al supplementare); Davos-Berna 2-5; Losanna-Zsc Lions 5-1.

La classifica – Zugo 95 punti; Zsc Lions, FriborgoGottéron 76; Losanna 68; Davos 65; ServetteGinevra, Lugano 64; BielBienne 62; AmbrìPiotta 44; RapperswilJona Lakers 43; Berna 39; Scl Tigers 30 (Davos, RapperswilJona Lakers 43 partite disputate; Zsc Lions, FriborgoGottéron 42; Zugo, BielBienne, AmbrìPiotta, Scl Tigers 41; Lugano 40; Losanna, ServetteGinevra 37; Berna 36).