Home SPORT Hockey Nl / Lugano cinico e opportunista, il Davos lacrima

Hockey Nl / Lugano cinico e opportunista, il Davos lacrima

Non era domenica da scommesse facili, nell’hockey di National league: tre vittorie esterne su quattro partite a calendario (tra l’altro, in recupero o in disputa di incontri dei turni numero 16, 17, 25 e 44), affascinanti ma incredibili le quote sul sette ad uno sulla vittoria degli Scl Tigers sul ghiaccio degli Zsc Lions, e finì 4-3 ai rigori per gli ospiti. Bell’affare dunque quello combinato dal Lugano, il cui 3-1 sul Davos matura in sicurezza solo al 59.58, Thomas Wellinger marcatore a porta vuota dopo assalto condotto dai grigionesi durante l’intero periodo, 18 tiri contro nove ma effettivo parziale di 2-1 a favore dei bianconeri (firme di Luca Fazzini al 41.59 e di Andrés Ambühl al 50.35). In precedenza, vantaggio timbrato da Tim Traber su assist di Giovanni Morini al 33.56. Gli altri risultati: FriborgoGottéron-Zugo 2-3; BielBienne-ServetteGinevra 3-4. La classifica: Zugo 54 punti; Zsc Lions 46; FriborgoGottéron 43; Losanna 42; ServetteGinevra 39; Lugano 36; Davos 30; RapperswilJona Lakers 29; BielBienne, AmbrìPiotta 27; Scl Tigers 22; Berna 19 (RapperswilJona Lakers, AmbrìPiotta 25 partite disputate; Zugo, Zsc Lions, FriborgoGottéron, Davos, Scl Tigers 24; BielBienne 23; Lugano 22; Losanna, ServetteGinevra 21; Berna 19).