Home SPORT Hockey Nl / Il bello (e il ballo) del “play-off”: quarti di...

Hockey Nl / Il bello (e il ballo) del “play-off”: quarti di finale, due già in pista

0

Nemmeno il tempo di mandare agli archivi lo spareggio tra Losanna ed AmbrìPiotta nel pre-“play-off” (iersera, successo dei lemanici per 5-1, leventinesi eliminati) ed ecco che la National league torna a proporsi con l’atto inaugurale del vero “play-off”, otto squadre su 13 ancora in gioco, ordinario processo attraverso quarti di finale, semifinali e finale. Cammino lungo, anzi, ancora lunghissimo: in teoria, una squadra potrebbe impiegare 21 partite per giungere al titolo, trattandosi di tre serie al meglio dei sette incontri; tanto per dire, l’eventuale ultima sfida tra Zugo e Lugano – che per l’appunto sono avversari nei quarti di finale, essendo i bianconeri ticinesi riusciti ad estromettere il ServetteGinevra in due confronti di pre-“play-off” – sarà disputata mercoledì 6 aprile; da qui una sorta di esigenza ad abbreviare i tempi per quanto possibile e, nel caso di Zsc Lions-BielBienne, addirittura ad anticipare l’esordio a stasera, sicché su questo petalo del tabellone si avrà un tracciato in sistematico anticipo sui turni delle altre tre accoppiate. Per la cronaca: avendo già messo alle spalle 54 partite (52 in stagione regolare e due in pre-“play-off”), in linea teorica il Lugano potrebbe trovarsi a scendere in pista per complessive 75 volte e ad ogni modo, qualora sia in grado di conquistare l’accesso alla finale, non meno di 66 volte. È il bello (e il ballo) del “play-off”: davvero tutti ripartono dai piedi della scala…

Previous articleHockey Nl / All’Ambrì l’onore delle armi. Ma il “play-off” è del Losanna
Next articleHockey Msl / Finale del “play-off”, serviranno altri 60 minuti. Almeno