Home SPORT Hockey Nl / Ambrì, rigori fatali. Quattro partite, quattro sconfitte

Hockey Nl / Ambrì, rigori fatali. Quattro partite, quattro sconfitte

Due sole cose buone nell’odierna quarta sconfitta – su quattro partite – subita dall’AmbrìPiotta attediato dunque sul fondo della graduatoria nell’hockey di National league: un punto, il primo, è arrivato; inoltre, Matt D’Agostini e Michael Fora stanno entrando in forma e questo dovrebbe sopperire alle oggettive carenze di un collettivo in cui, dovendosi ricorrere al contributo di Dominik Hrachovina davanti alla gabbia, d’obbligo fu stavolta la rinunzia a Robert Sabolic sul fronte d’attacco (e Robert Sabolic, nelle intenzioni, avrebbe dovuto compensare il partente Dominik Kubalik. Mah).

Quanto al resto, il 2-3 subito ai rigori ad opera del ServetteGinevra mette a nudo limiti e difetti di un gruppo nel quale alcuni singoli sono autorevoli prospetti ma non in questo contesto, e per di più a togliere le castagne sono coloro che sanno prendere rischi nei momenti particolari, ma alla lunga ciò può risultare insufficiente. Teorema nemmeno scritto, teorema tuttavia dimostrato. Tutto va infatti a coincidere: 38 tiri in 60 minuti (uno solo nel supplementare), un goal in “power-play” (1.41, Dominic Zwerger) ed uno in “shorthanded” (28.59, Michael Fora, prodigiosa combinazione da “break” dai-e-vai con Matt D’Agostini; in precedenza, i due si erano mangiati un goal già fatto) risolvono poco se la concorrenza, per quanto non attrezzatissima, si inventa antidoti con Simon Le Coultre (20 anni compiuti da un mese per il difensore uscito dalla filiera del ValléeduJoux, nazionale “Under 20” con ruolo fisso, tre stagioni in “iunior A” con i Moncton Wildcats in Canada; goal di intelligenza personale al 21.50, 1-1) e con Gustave Maillard dai 21 anni ancora da compiersi ma già al secondo centro (29.27) nella stagione, vale a dire il meglio del suo passo considerandosi anche i recenti tempi del prestito al Sierre in terza serie.

Allo “shootout”, tre conclusioni degli ospiti (Deniss Smirnovs, Richard Tanner e Tommy Wingels) e tre proiettili nel cuore; Ambrì, invece, a secco (Marco Müller, Julian Payr e Michael Fora), e non si osi nemmeno trovare la scusa dell’esser stato Gauthier Descloux un gradito sodale quel paio d’anni addietro. Il punto non aiuta, ma almeno in Leventina potranno vantarsi dell’esser stati i primi, tra le ticinesi della massima serie, a togliersi lo zero dalla casella che conta…

I risultati – AmbrìPiotta-ServetteGinevra 2-3; Berna-BielBienne 1-2 (ai rigori); Scl Tigers-Zugo 5-3; Zsc Lions-Losanna 5-0.

La classifica – BielBienne 9 punti; ServetteGinevra 8; Berna, Zsc Lions 7; Scl Tigers, Losanna 6; RapperswilJona Lakers, Zugo 5; Davos 3; AmbrìPiotta 1; FriborgoGottéron, Lugano 0 (BielBienne, ServetteGinevra, Zsc Lions, Zugo, AmbrìPiotta quattro partite disputate; Berna, Scl Tigers, Losanna, RapperswilJona tre; Davos, FriborgoGottéron, Lugano due).