Home SPORT Hockey donne / Coppa nazionale, Ladies Lugano bruciate in semifinale

Hockey donne / Coppa nazionale, Ladies Lugano bruciate in semifinale

57
0

Si chiude allo stadio delle semifinali – già un eccellente risultato, considerandosi il quadro complicato in cui era nata la stagione 2023-2024, a sua volta preceduta da un annuncio di cessazione dell’attività – la rincorsa delle Ladies Lugano verso il successo nella Coppa nazionale di hockey: alle “Final four” quest’anno ospitate da Lucerna, nel pomeriggio, greve ma non inattesa sconfitta (0-7) ad opera del Berna, che nel campionato di Women’s league è capolista con 21 vinte contro quattro perse mentre le ticinesi navigano attorno a cinque vittorie contro 19 sconfitte. Non priva di problemi anche la trasferta delle Ladies, presentatesi con due soli blocchi sia davanti sia dietro e cioè dovendo pagare la differenza di una linea oltre che senza disponibilità di una seconda portiera; risultato ad ogni modo troppo penalizzante, dovendosi considerare una linea di resistenza sullo 0-4 sino a terzo periodo ben inoltrato; a quel momento il calo fisico per stanchezza ed altri tre proiettili nel cuore (47.06, Maija Otamo già andata a segno al 10.13; 49.27, Estelle Duvin già in goal al 24.05; 51.48, Tess Allemann). Di Stefanie Marty in superiorità numerica (9.12) ed Emma Ingold (17.12) le altre firme.

Al Berna, in finale, si opporrà una squadra della cadetteria: sorpresa solo a metà, trattandosi dello Zugo tritatutto in campionato (16 vittorie piene su 16 incontri disputati, 286 goal realizzati, cinque subiti, margine pari a 12 lunghezze sulla seconda in graduatoria): abbattuta l’AccademiaNeuchâtel, anche in questo caso con un 7-0 nel quale, tra l’altro, alcune agoniste nel gruppo guidato da Daniela Diaz alla transenna sono parse nascondersi cioè risparmiare energie per l’atto conclusivo del torneo. In immagine, un momento delle semifinali.

Previous articleHockey Sl / “Play-off”, fra 10 giorni il «via». Rockets e Martigny alla finestra
Next articleCalcio Dna / Impresa a Basilea, il Lugano spara un solo tiro in porta e vince