Home IMPRESE & PERSONE “Gehri rivestimenti”, mezzo secolo di innovazione… quotidiana

“Gehri rivestimenti”, mezzo secolo di innovazione… quotidiana

La Gehri Rivestimenti SA è un’azienda di famiglia già alla terza generazione, attiva dal 1970 nel comparto e sull’intero territorio svizzero (con prevalenza in Ticino, nei Grigioni ed in Romandia) e con sede in Porza (Via Chiosso 12, telefono 091-9363000; https://gehri.swiss). Siamo giunti alla terza generazione mantenendo vivi i valori della tradizione dell’artigiano, valori che abbiamo coniugato ed abbinato a innovazione, tecnologia e tendenze per adeguarli alla continua evoluzione. Con la passione e l’entusiasmo di sempre mettiamo tutta la nostra esperienza, creatività e professionalità a disposizione della clientela in ogni opera affidataci, ed offriamo al cliente un servizio completo che va dalla consulenza e scelta dei materiali nel nostro showroom alla lavorazione dei materiali in laboratorio ed alla direzione tecnica per la posa in cantiere dell’opera.


Materiali e novità – Ceramiche, mosaici, pietre naturali ed artificiali sono i materiali che trattiamo, valorizziamo e personalizziamo. Il punto di riferimento per la scelta del prodotto è il nostro showroom che ci premuriamo di tenere costantemente aggiornato per stare al passo con le tendenze e con le innovazioni che il mercato offre. Nonostante la pandemia, e quasi in contrasto ed in risposta al periodo cupo che auspicabilmente ci stiamo lasciando alle spalle, la creatività dei nostri “partner” non si è fermata. Ad esempio, sono state realizzate diverse nuove collezioni in grès: negli anni scorsi godevano di grande attenzione i toni neutri, più freddi sul grigio e più caldi sul beige; ora percepiamo e proponiamo un ritorno a tinte più vivaci, sicché ai fondi dai colori più tenui e passe-partout sono associabili ed abbinabili sia i grandi sia i piccoli formati, dai colori pastello sino ai colori più sgargianti.


Da tendenza a tendenza, e parliamo ora dei prodotti: si è ampliata ed è migliorata anche la scelta delle lastre in grès effetto pietra naturale, con novità ad omaggio della purezza del marmo bianco italiano, non trascurandosi le pietre calcaree limestone e le quarziti. Fra le referenze a maggior tasso di innovazione – e con progressi continui nel volgere di oltre un decennio – spiccano le “Active Surfaces”: il nome dice tutto, trattandosi di materiali ceramici in cui le superfici vengono attivate a svolgere funzioni antibatteriche, antivirali, antiinquinamento, autopulenti e antiodore; nei fatti, la luce – in associazione con aria e umidità – opera quale stimolo e motore del processo, per l’appunto catalitico, con biossido di titanio addizionato di argento. L’efficacia delle “Active Surfaces”, la cui tecnologia gode della certificazione internazionale ISO, è comprovata e ribadita da numerose prove scientifiche eseguite sia in presenza di luce sia al buio; dal test più recente – e più atteso – è emersa l’efficacia anche rispetto al Covid-19 (informazioni specifiche sono disponibili sul sito InterNet www.active-ceramic.it).


A fianco degli articoli ceramici, nella gamma dei rivestimenti non possono mancare i mosaici, le pietre artificiali e – soprattutto – la pietra naturale; affascinante per unicità, quest’ultima, ed ancor oggi uno tra i nostri materiali più richiesti, dai marmi ai graniti, dallo gneiss ai travertini alle onici in primo luogo, tanto di più grazie alla presenza di un’offerta indigena (l’Onsernone, il Cresciano, l’Iragna, il marmo di Peccia per esempio). Versatile ed indiscutibilmente bella com’è, la pietra naturale si propone come elemento applicabile a qualsiasi ambiente, a pavimento ed a parete, in cucina, in bagno, nella zona notte e nella zona living, ed ancora per rivestire camini e scale e per formare elementi di arredo; discorso che vale – e con la bella stagione i motivi di interesse si moltiplicano – anche nella valorizzazione degli spazi esterni, dalle pavimentazioni di un patio o di un accesso al giardino alle piscine alle aree per barbecue. Quanto al mosaico, la storia ci insegna che si tratta di un evergreen, magari di nicchia ma sempre eccellente soluzione per rivestimenti eleganti e funzionali negli spazi wellness, nelle piscine e nelle superfici non lineari (nella posa è sempre possibile la copertura di forme e di figure anche irregolari o arrotondate).


“L’Arte del rivestire dal 1970”

Gehri Rivestimenti SA
Via Chiosso 12, 6948 Porza
Telefono 091-936 30 00
https://gehri.swiss

Articolo precedenteÈ morto Lorenzo Bozano, una vita in carcere per l’omicidio di Milena Sutter
Articolo successivo“Swiss market index”, parità difesa e buon finale. New York incerta