Home CRONACA Frontale al “Tortour”: muore campione dell’ultracycling, ferito centauro ticinese

Frontale al “Tortour”: muore campione dell’ultracycling, ferito centauro ticinese

Un motociclista ticinese, 34 anni l’età, è rimasto ferito in modo serio nel frontale occorsogli stamane sulla strada verso il Passo dell’Oberalp, in territorio grigionese, incidente in séguito al quale ha perso la vita il 38enne Roger Nachbur, professionista dell’ultracycling (ciclismo estremo) che era impegnato nel “Tortour” edizione 2020 sul percorso di 1’005.7 chilometri, con dislivelli complessivi per 13’392 metri in ascesa e 13’391 metri in discesa, picco massimo a quota 2’429, specialità a squadre di quattro elementi. Partito da Zurigo con la maglia del “Philipps bike team”, Roger Nachbur – già pluriincitore della competizione in categoria individuale e già campione svizzero di ultracycling – aveva dato il cambio al compagno Stefan Rütimann per il tratto da Altdorf a Disentis quando, poco dopo l’ospizio e sulla sezione verso Sedrun, è venuto a collisione con la moto del 34enne. Nulla da farsi, nonostante la rapidità dell’intervento dei medici, per il ciclista; il 34enne ticinese è stato stabilizzato e trasferito in elicottero all’ospedale di Lucerna. Il transito dal passo e sino a Sedrun è stato interdetto per oltre due ore; il “Tortour” è stato interrotto, con avviso immediato anche ai gruppi di servizio sui tratti successivi (gli atleti sarebbero dovuti giungere a Serravalle, in Ticino) ed annullato. In immagine, gli agonisti del “Philipps bike team” alla partenza da Zurigo.