Home CRONACA Filo di nota / “Cardiocentro”-Eoc, accordo in firma. A volti distesi…

Filo di nota / “Cardiocentro”-Eoc, accordo in firma. A volti distesi…

Per la categoria “Politica come arte del possibile ma non prima che gli atti siano passati sulle scrivanie dell’Ufficio complicazione affari semplici”, un suggerimento: si guardino bene le facce, domani, sulle foto ufficiali in occasione della sottoscrizione dell’accordo tra vertici dell’“Ente ospedaliero cantonale-Eoc” e quelli della “Fondazione Cardiocentro”. Polemiche di lungo corso, caparre di battaglie legali, raccolte di firme lanciate e giunte al traguardo, insinuazioni, accuse incrociate (persino su presunti tentativi di… furto di medici ad altissimo livello) e via elencandosi: tout passé, tout cassé. Sapendosi che la questione è stata risolta previa definizione dell’investimento per la ricerca e sulla scorta della ripresa “organica” dei contratti in sede Eoc (fanno eccezione quei pochi “atipici”, per i quali vige un regime transitorio sui 24 mesi prima di un reinquadramento), e che i ruoli apicali saranno “grosso modo” sul 50 e 50, e che i nomi importanti erano importanti già negli assetti di Eoc e “Cardiocentro” così come li abbiamo conosciuti (escluso quel paio di soggetti che molto hanno dato ma che risultavano ormai invisi), la domanda è: tutto ‘sto profluvio, che ormai data dal 2012 almeno, per quel che a campo libero si sarebbe chiarito ed organizzato con tre riunioni compresa quella per far soltanto gli onori di casa?