Home REGIONI Eventi e Covid-19, ad Ascona valgono le sole norme superiori

Eventi e Covid-19, ad Ascona valgono le sole norme superiori

Raccomandazioni cantonali sì, raccomandazioni federali sì, iniziative autonome nessuna. Pieno allineamento a quanto fissato da Berna e da Bellinzona, in materia di manifestazioni pubbliche, da parte delle autorità pubbliche di Ascona, come da nota diffusa stamane a conforto della popolazione e, si presume, in risposta diretta agli organizzatori di appuntamenti su suolo comunale, e da qui la sintesi: “Il Consiglio federale ha stabilito il divieto di organizzare manifestazioni pubbliche o private con un’affluenza prevista superiore alle 1’000 persone; tale divieto resterà in vigore almeno sino a domenica 15 marzo; chi organizzi manifestazioni pubbliche o private con affluenza superiore alle 50 persone ed inferiore alle 1’000 persone è tenuto a ponderare il rischio insieme con l’autorità cantonale che è competente per il rilascio dell’autorizzazione”. Per conseguenza e per esito di sottrazione pari a zero: “Non desideriamo assumere una linea autonoma che rischierebbe di generare confusione ed insicurezza” tra i cittadini. E come comportarsi, allora? Semplice: per autorizzazioni legate ad eventi in contesto asconese s’ha da rivolgersi con diretta richiesta all’indirizzo eventi-covid@polca.ti.ch. Verifiche saranno in ogni caso svolte sull’effettiva disponibilità delle autorizzazioni necessarie.

Articolo precedenteOrselina, equivoci grotteschi in scena con “Il grappolo”
Articolo successivoIsterismo dominante, Borse europee in profondo rosso. Wall Street argina le perdite