Home ESTERI È morta Elisabetta II: addio alla monarca più longeva nella nostra epoca

È morta Elisabetta II: addio alla monarca più longeva nella nostra epoca

0

Il Regno Unito ed il Commonwealth sono in lutto: all’età di 96 anni, quattro mesi e 17 giorni è morta questo pomeriggio la regina Elisabetta II, sul trono da 70 anni e 214 giorni (in giugno la celebrazione pubblica del giubileo di platino) e che era stata incoronata martedì 2 giugno 1953, al termine del periodo di lutto per la morte del predecessore Giorgio VI, padre della stessa Elizabeth Alexandra Mary. La notizia del decesso, circolata più volte nel pomeriggio dopo l’aggravamento delle condizioni della sovrana in questi giorni residente al castello di Balmoral, in Scozia, è stata confermata alle ore 19.32 con l’annuncio dato in quasi contemporanea dalle emittenti Bbc e sui “media” sociali di Buckingham palace, in pagina un semplice ritratto corredato dalle date di nascita e di morte e dall’espressione “La regina è spirata serenamente”; nelle stanze di Balmoral, nel frattempo, si erano riuniti quasi tutti i membri della famiglia reale. Il monarca designato per la successione e la consorte, come indica una nota stringatissima e priva di nomi, resteranno stasera nel castello e rientreranno a Londra nella giornata di domani. Secondo protocollo, le esequie avranno luogo fra nove giorni e saranno celebrate all’abbazia di Westminster dall’arcivescovo di Canterbury. Elisabetta II riposerà nella tomba a fianco del consorte Filippo, a lei premorto (aprile 2021) a due mesi ed un giorno dal centesimo compleanno. A tutti gli effetti, il figlio Carlo – primo in linea di successione – è da ora sovrano.

Discendente della casata Sassonia-Coburgo-Gotha, ascesa al potere dopo la fine della casata Hannover e ribattezzatasi Windsor per decreto nel 1917 sotto Giorgio V regnante dal 1910 al 1936, Elisabetta II detta “Lilibet” aveva assunto i primi onori ed i primi oneri già nel 1951, prendendo il posto del padre Giorgio VI in precarie condizioni di salute. Nel febbraio 1952, mentre con il consorte Filippo Mountbatten (suo cugino di terzo grado da dinastia Glücksburg, sposato cinque anni prima) stava compiendo una visita ufficiale in Kenya, la notizia della morte di Giorgio VI e l’automatica successione; da qui prenderà forma e sostanza il più lungo regno nell’era contemporanea, superato solo da Luigi XIV in Francia (72 anni e 110 giorni; ma qui il monarca era asceso al trono all’età di meno di cinque anni e rimase sotto altrui reggenza – la madre Anna d’Austria ed il cardinale Giulio Raimondo Mazzarino – sino all’età di 22 anni e mezzo) nell’Evo moderno. Da co-primate della Chiesa d’Inghilterra secondo linea stabilmente mantenuta da quasi mezzo millennio ovvero dallo scisma voluto da Enrico VIII della dinastia Tudor (lo stesso Filippo consorte, nato ortodosso a Corfù come figlio di Andrea di Grecia e Danimarca, dovette convertirsi all’anglicanesimo prima del matrimonio), Elisabetta II si trovò a condividere il percorso con ben sette pontefici della Chiesa cattolica, dal venerabile Pio XII al presente Francesco.

Sotto di lei, di fatto, l’intera storia dal Secondo dopoguerra ad oggi, in ruolo affatto privilegiato sia nei rapporti con l’estero sia nella gestione dei rapporti all’interno del Regno Unito; ben 15 i primi ministri – 16 i periodi, avendo Harald Wilson ricoperto tale funzione a due riprese: nel complesso, 11 conservatori e quattro laburisti, 12 uomini e tre donne – succedutisi al numero 10 di Downing Street. Il primo fu Winston Churchill, già in carica per la seconda volta – era stato richiamato dopo il sorprendente tracollo elettorale dei Conservatori nel 1945; erano seguiti sei anni sotto il laburista Clement Attlee – al tempo dell’ascesa di Elisabetta II al trono; l’ultima è stata Liz Truss, appena l’altr’ieri. Quattro i figli: Carlo, principe del Galles, divorziato dalla sventurata Diana Spencer, ora coniugatosi con Camilla Shand già in Parker-Bowles, primo in linea di successione; Andrea, duca di York, divorziato da Sarah Ferguson ed al centro di recenti scandali per molestie sessuali; Anna, principessa reale, divorziata da Mark Phillips e da 30 anni coniugatasi con Timothy Laurence; Edoardo, conte di Wessex, sposato con Sophie Rhys-Jones.

Previous articleFreiburg: Kambodschanischer Spitaldieb wird verhaftet
Next articleHockey Nl / Amichevoli, BielBienne steso per due volte dalle ticinesi