Home CRONACA L’esito temuto: entrambe annegate le persone scomparse nel Ceresio

L’esito temuto: entrambe annegate le persone scomparse nel Ceresio

357
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO E RIEPILOGO, GIOVEDÌ 10 AGOSTO, ORE 15.38) Ed infine, l’evidente, triste, inevitabile riscontro. Sono stati individuati e recuperati intorno alle ore 9.11 di oggi, ossia a distanza di circa due ore dalla ripresa delle ricerche, i corpi senza vita delle due persone scomparse intorno alle ore 15.50 di ieri nelle acque del Ceresio, dirimpetto alla frazione Figino, zona Pian Roncate, in territorio comunale di Lugano. Grazie all’opera dei sommozzatori della Polcantonale e degli specialisti del salvataggio da Lugano e da Mendrisio, le sagome dei cadaveri sono state rilevate a distanza di circa 130 metri dalla riva e ad una profondità di 60 metri. Le vittime, la cui identità è in corso di formale accertamento, erano probabilmente di nazionalità francese, a quanto pare marito e moglie, in soggiorno turistico nel Sottoceneri; a Caslano, per quanto consta, la presa a nolo dell’imbarcazione da cui entrambi si erano tuffati, forse l’uno in soccorso dell’altra. Le operazioni su un ampio braccio del lago erano state attivate in risposta all’allarme lanciato da alcune persone che si erano rese conto del dramma in corso ed erano state sospese ieri, a tarda ora, per l’oscurità. Appoggio è stato fornito dai sanitari della “Croce verde” Lugano.