Home CRONACA Covid-19 in Ticino, decessi verso quota 900. In tripla cifra i nuovi...

Covid-19 in Ticino, decessi verso quota 900. In tripla cifra i nuovi contagi

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 16.50) Quattro decessi in più per complessivi 899 morti – 350 nella prima ondata, 549 nella seconda; si notino le proporzioni – nelle statistiche delle ultime 24 ore sul fronte covidiano ticinese: è molto, è sempre molto ed è sempre troppo in un contesto nel quale, ad onta dell’avviata campagna di vaccinazioni e dei provvedimenti in àmbito igienico-sanitario (ma diciamo meglio: da vero e proprio Comitato di salute pubblica in tempi di pestilenza), altri 114 casi sono stati rilevati nel transito da ieri all’alba di oggi, per effettivi 26’269 contagiati dall’inizio della pandemia, ed in linea tendenziale prevedonsi entro tre giorni 23’000 infettati complessivi. Dimissioni da strutture nosocomiali per 27 pazienti, ingresso invece per sette nuovi degenti; 232 restano pertanto i ricoverati in ospedale, e di essi ben 32 versano ancora in reparto sotto terapia intensiva. Sempre da prendersi con beneficio di inventario, infine, i valori pertinenti ai riscontri collaterali. Risale bruscamente dall’otto al 13 per cento, su dati di venerdì 15 gennaio, l’incidenza dei positivi sul totale (814) dei tamponi effettuati; 601 le persone dichiarate in isolamento alla data di ieri; indicati a quota 1’009, sempre su riferimento a ieri, i soggetti posti in quarantena; non è noto se in tale novero rientrino i 570 tra allievi e docenti della scuola media di Morbio Inferiore, teatro della più massiccia diffusione del “Coronavirus” in una comunità del territorio.