Home CRONACA Covid-19 in Ticino: decessi a doppia cifra, cure intense in aumento

Covid-19 in Ticino: decessi a doppia cifra, cure intense in aumento

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 14.53) Ovunque il guardo si giri, cifre in rialzo; e quello di cui trattasi è uno tra i pochi campi nei quali il rialzo è foriero di sciagura, così come l’aggettivo “positivo” è ormai emblema di allarme. Non di semantica ma di sofferenza si parla, anche stavolta, nel dar riscontro dell’andamento della pandemia covidiana su suolo cantonale: in doppia cifra – 10 persone – le vittime nelle 24 ore sino all’alba di oggi, per un totale di 625 di cui 274 nella seconda ondata; altri 326 i contagiati, 18’432 da fine febbraio, e già ieri si rilevò che, sul complesso, solo un quinto dei casi risale alla prima fase. Valori sempre drammatici sul versante ospedaliero: in ragione dei citati 10 decessi, poco incoraggiante il sapere che a fronte di 28 dimissioni sono stati registrati solo 25 ingressi in strutture nosocomiali, laddove in effetti i degenti sono ora 346 con crescente numero di pazienti trattati in terapia intensiva (43). Fermi a mercoledì ultimo scorso i dati afferenti al numero di tamponi effettuati e sottoposti a verifica in laboratorio: 738, il 24 per cento dei quali risultato positivo. Ad otto giorni addietro risale infine l’ultima rilevazione sulle persone in quarantena (3’395) e sui soggetti in isolamento (1’787).

Articolo precedenteTentata rapina a Monteggio, estradati in Ticino i due malviventi
Articolo successivoSettimana prenatalizia, per il “radar” sulle strade mai propizia