Home CRONACA Covid-19 in Ticino, casi al minimo. E calano ancora i degenti

Covid-19 in Ticino, casi al minimo. E calano ancora i degenti

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.01) Tra i migliori riscontri dall’inizio della pandemia covidiana quello che si stampò stamane, nel transito da ieri, per quanto riguarda il Canton Ticino: zero decessi per il 12.o giorno consecutivo (33 vittime nella terza ondata, 991 in totale), soli 25 nuovi contagiati (4’607 da venerdì 5 marzo, data acquisita come punto di cesura; 32’796 dall’ultima settimana di febbraio 2020, tempo del primo ricovero). Inoltre, nessun ricovero a fronte di quattro dimissioni, per effettivi 30 posti-letto tuttora occupati in strutture nosocomiali; restano purtroppo otto i pazienti ancora ospiti di reparti di terapie intensive. Utile conferma al cinque per cento, sulla data di mercoledì 12 maggio, per quanto riguarda l’incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati e controllati in sedi di laboratorio (764 i “test” nell’arco delle 24 ore); a ieri, venerdì 14 maggio, 332 le persone sotto vincolo di isolamento e 621 quelle in quarantena. Al 15.3 per cento della popolazione la quota dei vaccinati “completi”; 163’282 le dosi somministrate. Stato dell’arte nei cinque centri vaccinali: Bellinzona quartiere Giubasco (“Mercato coperto”, vaccino “Pfizer-BionTech”), 6’247 persone in lista di attesa, appuntamenti esauriti sino a domenica 23 maggio; Locarno (“Palazzetto Fevi”, vaccino “Moderna”), 4’396 persone in attesa, appuntamenti esauriti sino a mercoledì 19 maggio; Lugano (“Padiglione Conza”, vaccino “Moderna”), 8’280 persone in attesa, appuntamenti esauriti sino a mercoledì 19 maggio; Mendrisio (“Mercato coperto”, vaccino “Moderna”), 5’233 persone in attesa, appuntamenti esauriti sino a mercoledì 19 maggio; Capriasca frazione Tesserete (“Centro protezione civile”, vaccino “Moderna”), 2’814 persone in attesa, appuntamenti esauriti sino a mercoledì 19 maggio.