Home CRONACA Covid-19 in Ticino, altre due vittime. Altre restrizioni in arrivo

Covid-19 in Ticino, altre due vittime. Altre restrizioni in arrivo

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 15.45) Altre due persone, entrambe anziane ed entrambe definite come “affette da patologie preesistenti”, hanno perso la vita nelle ultime 24 ore su suolo ticinese a causa di complicazioni determinate dal “Coronavirus” alias Covid-19. In informazione sempre meno particolareggiata (e non va bene) quanto riferito dal portavoce dello Stato maggiore cantonale di condotta; non resi noti né luoghi né età dei deceduti, che si aggiungono ai tre registrati da cinque giorni a questa parte. In incremento i contagi, 54 nello stesso periodo, con ultimo dato statistico a quota 265 casi ovvero circa il 20 per cento sul totale in Svizzera (1’359 evidenze di cui tuttavia sole 1’189 confermate e 170 da confermarsi, a valori odierni. Rilevasi ancora, nelle cifre, una discrepanza dovuta ai differenti tempi di computo fra àmbito locale ed àmbito federale, ma la sostanza differisce nella misura d’una manciata di unità). Per gli aggiornamenti, oltre che alla stampa ed ai siti InterNet dell’Amministrazione cantonale e dell’Amministrazione federale, si rinvia anche a quanto dichiarato dalle autorità preposte in conferenza-stampa, nel tardo pomeriggio, con ennesima stretta alle maglie e sostanziale blocco delle attività fatta eccezione per quelle essenziali (farmacie e sanità “in genere”, negozi di generi alimentari, servizi di primaria necessità e servizi bancari; nel privato, chiesa la riduzione all’essenziale). Informazioni ed indicazioni anche via telefono ai numeri 0800.144144 (linea cantonale, tutti i giorni, ore 7.00-22.00) e 058.4630000 (linea federale, tutti i giorni, ore 8.00-18.00).