Home CRONACA Covid-19 in Ticino, 47 casi (ed un ricoverato in più) nelle 24...

Covid-19 in Ticino, 47 casi (ed un ricoverato in più) nelle 24 ore

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 14.49) Non perdere di vista il punto focale, evitare dispersioni di energie, valutare il presente per quel che esso è, prepararsi all’eventualità di tre distinti scenari da seconda ondata: su tale falsariga s’ha da muoversi, in questo che a molti pare essere un tempo ucronico (ci eravamo liberati del “Coronavirus”, stiamo ripiombando verso un grado qualsiasi di allerta) di un contesto distopico (qui siamo, ma il ritorno della pandemia dipende da quanto occorso – e propagatosi – in altri luoghi), nel Ticino tornato a preoccuparsi per una serie di situazioni conclamatesi e che hanno spinto i numeri verso l’alto. Numeri, si dovrebbe dire, dall’apporto relativo o nullo alla complessità del problema: nel transito da ieri all’alba di oggi, in strutture nosocomiali troviamo infatti una persona in più, il che si traduce in complessivi otto ospiti, sette dei quali in regime di ricovero ordinario mentre un ottavo si trova in terapia intensiva. Ovviamente privo di variazione il dato afferente alle vittime, 350, ultimo decesso ad inizio della seconda decade di giugno; quanto ai nuovi contagi, 47 sono quelli riscontrati nelle ultime 24 ore sono 47. I riferimenti: da martedì 25 febbraio, momento del primo annuncio di contagio conclamato, 3’865 positivi in tutto; da giovedì 1.o ottobre, che “grosso modo” è da prendersi quale casella-base per la cosiddetta “seconda ondata”, 214 nuovi casi.