Home CRONACA “Coronavirus” in Ticino, su i contagi. 34’000 casi da inizio pandemia

“Coronavirus” in Ticino, su i contagi. 34’000 casi da inizio pandemia

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 13.29) Alla vigilia di importanti annunci (Palazzo delle Orsoline in Bellinzona finxit) sul potenziamento del dispositivo ospedaliero, per il periodo dal tardo autunno all’intero inverno, in materia di risposta al “Coronavirus”, le 24 ore a saldo della prima settimana nella quarta ondata ci consegnano un nuovo, secco incremento nel numero dei nuovi contagiati in Ticino (31, per un totale di 220 negli otto giorni; superata la soglia dei 34’000 casi dall’inizio della pandemia, per effettivi 34’011 colpiti dal morbo). Più di questo deve indurre a riflessioni la linea tendenziale ascendente per quanto riguarda i ricoveri in strutture nosocomiali: sono ora 11 i degenti, otto in reparti ordinari e tre in reparti di terapie intensive. Nessuna variazione dal sistema delle residenze per anziani (una struttura interessata, un paziente alle prese con il contagio, nessun ricoverato); decessi sempre a quota 996. Numeri dal fronte vaccinazioni: valgono i riscontri qui forniti ieri, vale a dire 186’905 persone giunte al termine del trattamento (doppia dose) per un 53.2 per cento degli aventi diritto; 393’535 in tutto le dosi somministrate.

Articolo precedenteLocarno, curiosità per… bimbi alla “Fondazione Marguerite Arp”
Articolo successivoFreno tirato alla Borsa di Zurigo. Bene New York, ma il biotech delude