Home CRONACA “Coronavirus”, altro decesso in Ticino. Contagi in ascesa, ricoveri stabili

“Coronavirus”, altro decesso in Ticino. Contagi in ascesa, ricoveri stabili

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 14.42) Uno di quegli 11, nelle ultime ore, non ce l’ha fatta. Erano 11, sono scesi a 10, i degenti in reparti di terapia intensiva nelle strutture nosocomiali ticinesi preposte al trattamento dei casi da “Coronavirus”; nel transito da ieri all’alba di oggi, purtroppo e dunque, è da registrarsi la 957.a vittima attribuita alla pandemia covidiana, 607.o decesso nella seconda ondata che ci ha portato sette casi sugli otto totali, ovvero 24’442 su 27’973 unità equivalenti appunto all’87.38 per cento del totale. In lieve ascesa, tra l’altro, l’entità dei contagiati nel volgere di 24 ore, 63 i riscontri come dato giornaliero; tre gli ingressi in ospedale, tre le dimissioni, 69 pertanto i ricoverati e 10, come detto, quelli che stanno resistendo in lotta per la vita. Statistiche in accertamento circa l’incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati e sottoposti ad analisi di laboratorio (riferimento: giovedì 25 febbraio, 683 “test”, tasso al sette per cento ossia identico a quello della rilevazione di due giorni prima); su evidenze di ieri, 332 (meno 12 in un giorno) le persone sottoposte al regime di isolamento, 498 (anche in questo caso, meno 12) quelle cui è stata imposta la quarantena. Fermi a mercoledì 24 febbraio i dati sul progresso della campagna di vaccinazione: 11’470 le persone cui è stata somministrata la prima dose, 12’019 sono invece quelle giunte al termine del trattamento, dunque 35’508 le dosi sino ad ora utilizzate.