Home CRONACA “Coronavirus”, 24 ore a zero decessi in Ticino. Contagi, segno allarmante

“Coronavirus”, 24 ore a zero decessi in Ticino. Contagi, segno allarmante

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 12.18) Niente decessi per pandemia covidiana in Ticino, dopo le tre vittime registrate nelle 48 ore precedenti, nel transito da ieri all’alba di oggi: il computo resta dunque fermo a quota 961, di cui 350 nella prima ondata, 608 nella seconda e tre, per l’appunto, sui prodromi di una terza fase in cui l’elemento dal maggior grado di incertezza consiste nella capacità di reazione alle varianti del “Coronavirus”. Saldo pari tra nuovi ricoveri (uno) e fogli di dimissioni da strutture nosocomiali (uno), per effettivi 54 degenti di cui sei sotto terapia intensiva. Stupisce la consistenza dei nuovi casi, 55, per totali 28’353 contagiati dalla data di martedì 25 febbraio 2020, “terminus a quo” dal primo episodio conclamato. Nessun aggiornamento disponibile per quanto riguarda incidenza del numero di contagi rilevati sul totale dei tamponi effettuati e sottoposti a controllo in laboratorio (tasso al sette per cento su 777 “test”, valore risalente a mercoledì 3 marzo) e circa l’entità delle persone ristrette in isolamento o in quarantena (353 e 583 rispettivamente, a dati dell’altr’ieri). Sempre in quadruplo zero (niente decessi, niente nuovi casi, niente casi residui, niente nuovi ricoveri) per quanto riguarda il sistema delle residenze per anziani.