Home CRONACA Controesodo lungo la A2, tutti in… sosta da Faido in su

Controesodo lungo la A2, tutti in… sosta da Faido in su

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.46) Non dicano, nella felicità per l’aver qui trovato meteo più che discreta nel corso della Settimana santa, che non erano stati avvertiti: il serpentone sulla A2 per il rientro oltre il San Gottardo fa parte del “menù”, è parte integrante del discorso, ed anzi si dovrebbe e si potrebbe sostenere che non è vera vacanza in Ticino, o nelle pertinenze limitrofe, se il martedì in ufficio a Winterthur o allo “Stammtisch” in quel di Dagmersellen non si può raccontare di aver trascorso mezz’ora impalati sotto il cartello indicatore dello svincolo per Varenzo. Insomma, nell’ordinario la doppia colonna che sta trascorrendo il tardo pomeriggio della domenica pasquale tra Faido ed il portale sud della galleria del San Gottardo, A2 il campo su cui sperimentare le proprie qualità di resistenza umana, chilometri 10 al momento ovvero abbondante tempo – 135 minuti stando a valutazioni di fonte terza – per la gestione di sensazioni quali impotenza, rabbia, preoccupazione, tedio e noia. Opzioni alternative per saltare la fila, zero causa avvenuta chiusura dell’ingresso ad Airolo direzione nord. Nessun problema tangibile sul resto della rete autostradale in Ticino e Grigioni italiano. In immagine, la situazione del traffico alle ore 18.15 in corrispondenza dell’abitato di Chiggiogna in Comune di Faido.