Home CONFINE Como: dalla Russia con il trucco, sotto sequestro “pellet” a tonnellate

Como: dalla Russia con il trucco, sotto sequestro “pellet” a tonnellate

Misure: di tale materiale, 54 tonnellate fanno all’incirca 83 metri cubici, che per volume sarebbero il carico di un autosnodato se non ne occorressero invece due per ragioni di peso. Una bell’isolotto nei magazzini dell’“Agenzia dogane-monopoli” di Como, sull’effetto del sequestro intervenuto a carico di un importatore del Comasco che via terra aveva fatto giungere all’ultimo miglio, cioè all’ultima frontiera, un cospicuo carico di “pellet” dalla Russia, singoli sacchi da 15 chilogrammi l’uno, un lavoraccio lo scarico. “Capacità calorica inferiore rispetto a quanto indicato sulle confezioni e valore di ceneri superiore a quanto esposto”, così ad avvenuti riscontri delle analisi effettuate. Al titolare dell’azienda anche la denuncia per frode in commercio.

Articolo precedenteTicino covidiano in allerta: due morti in 24 ore, circa 150 nuovi contagi il giorno
Articolo successivo“Radar” a mazzetti, per una settimana il Locarnese nel mirino