Home SPETTACOLI Ci eravamo tanto… lasciati. A Lugano il ritorno dei “De Sfroos”

Ci eravamo tanto… lasciati. A Lugano il ritorno dei “De Sfroos”

Lugano prima tappa delle presentazioni ufficiali per “Manicomi”, 15 brani rimasterizzati – tra l’altro, negli studi Rsi – ed in ripubblicazione quale testimonianza della storia di Davide Enrico Bernasconi (in arte Davide Van de Sfroos) e dei suoi compagni di avventura sotto la denominazione “De Sfroos”, e ciò a distanza di un quarto di secolo dalla prima uscita del disco. Venerdì 25 settembre l’uscita, ed è dunque un’anteprima quella che sarà offerta il giorno precedente negli spazi del “Parco Ciani” con inizio alle ore 18.00 (in caso di pioggia, trasferimento allo “Studio foce” con doppia sessione, ore 18.00 ed ore 21.00); ingresso libero previa prenotazione (piattaforma: http://prenota.lugano.ch). Il disco, attestante tra l’altro una sorta di riappacificazione tra alcuni membri del gruppo, è dedicato alla memoria di Marco Pollini, alias Marcu De La Guasta, flauto e sassofono nella formazione originale, deceduto tre anni or sono; del gruppo, oltre a Davide Enrico Bernasconi, fanno ora parte Alessandro “Frode” Giana, Arturo “Didi Murahia” Bellotti e Lorenzo “Mc. Inagranda” Livraghi. Le tappe successive delle presentazioni: venerdì 25 settembre, Bergamo; sabato 26 settembre, Brescia; domenica 27 settembre, Como; mercoledì 30 settembre, Milano; domenica 4 ottobre, Lecco. In immagine, i “De Sfroos” nella formazione del 1992.