Home CONFINE Castelveccana (Varese), salvato nella notte un “fungiàtt” disperso

Castelveccana (Varese), salvato nella notte un “fungiàtt” disperso

Un “fungiàtt” 76enne che si era perso in territorio comunale di Castelveccana (provincia di Varese, 25 chilometri a sud-sud-ovest dalla frontiera su Dirinella), area compresa fra le località Sarigo e Nasca, è stato recuperato poco prima della mezzanotte di ieri, lunedì 1.o novembre, con un complesso intervento cui hanno preso parte effettivi dei Vigili del fuoco, dell’Arma dei Carabinieri e della Protezione civile. Il salvataggio dell’uomo, risultato essere cittadino italiano residente a Golasecca (provincia di Varese), ha avuto luogo in area boschiva caratterizzata da avvallamenti improvvisi; per quanto ricostruito, consta il fatto che l’anziano era caduto lungo un declivio e da lì non era più riuscito a risalire. In immagine, un momento delle attività di soccorso.

Articolo precedente“Coronavirus” in Ticino: scuole chiuse, ma le quarantene fioccano
Articolo successivoCovid-19, cattive nuove: il contagio rientra in due case per anziani