Home CRONACA Capriasca, “Coronavirus” all’attacco della “Casa don Orione”

Capriasca, “Coronavirus” all’attacco della “Casa don Orione”

Un numero imprecisato ma sicuramente alto – elusiva, in questo senso, la nota-stampa diramata dai vertici del Dipartimento cantonale sanità-socialità – di contagi da “Coronavirus” è emerso nelle scorse ore all’interno dell’istituto per invalidi “Casa don Orione” in Capriasca frazione Lopagno, realtà operante sotto egida della “Fondazione san Gottardo”. Colpiti sia utenti sia collaboratori della struttura; per alcuni ospiti si è reso necessario il ricovero, mentre all’interno della struttura è stato allestito un reparto Covid-19 per quanti non necessitano di cure ospedaliere; tutti gli altri residenti sono stati posti in quarantena. Sospese (“prontamente”, secondo il comunicato; per evidenza, in ogni caso troppo tardi) le visite da parte di parenti ed amici degli ospiti; l’unico contatto consentito tra interno ed esterno della “Casa don Orione” è ora proposto sotto forma di videochiamate secondo programma che viene organizzato a discrezione degli operatori nella struttura. Eventuali altri provvedimenti saranno valutati e presi di concerto tra la direzione dell’istituto ed il medico cantonale.