Home SPORT Calcio Dna / Servette inceppato, il Lugano resta in piazza d’onore

Calcio Dna / Servette inceppato, il Lugano resta in piazza d’onore

106
0

Ieri, per merito proprio con l’1-0 sul campo del Grasshoppers Zurigo, la freccia fuori ed un sorpasso almeno temporaneo per la conquista del secondo posto; oggi, grazie ad altrui novella incertezza, la trasformazione di quella condizione provvisoria in una situazione… temporaneamente permanente. Lugano infatti alla conferma sulla piazza d’onore del calcio di massima serie, al saldo della 32.a giornata, essendo il Servette caduto (1-2) a Basilea e trovandosi ora i ginevrini staccati di due lunghezze proprio dai bianconeri. “Week-end” da considerarsi dunque imperfetto, nella logica degli uomini di Mattia Croci-Torti e di una tifoseria luganese che incomincia a rendersi conto della forza tradotta in risultati negli ultimi due mesi (nove incontri disputati, otto vittorie – di cui sette in campionato più una in Coppa Svizzera – ed un pareggio), solo per il contestuale successo dello Youngboys battistrada: bernesi per due volte in svantaggio contro il Lucerna e sull’1-2 all’intervallo, indi capaci di trovare tre goal nello spazio di sei minuti fra il 47.o ed il 53.o per il 4-2 poi risultato definitivo.

I risultati – Grasshoppers Zurigo-Lugano 0-1 (ieri); Losanna-Zurigo 1-0 (ieri); San Gallo-Yverdon 5-1 (ieri); StadeLosannaOuchy-Winterthur 0-1 (oggi); Basilea-Servette 2-1 (oggi); Youngboys-Lucerna 4-2 (oggi).

La classifica – Youngboys 62 punti; Lugano 56; Servette 54; Winterthur 49; Zurigo 48; San Gallo 47; Lucerna 43; Losanna 40; Basilea 39; Yverdon 37; Grasshoppers Zurigo 30; StadeLosannaOuchy 23.