Home SPORT Calcio Dna / Lugano munifico, un punto per la speranza. Dello Xamax

Calcio Dna / Lugano munifico, un punto per la speranza. Dello Xamax

Orrendo no, perché un punto è arrivato, ed alla fine un punto potrebbe anche formare differenza primaria sullo scenario minimalistico delle ambizioni della squadra. Orrificante invece sì, il sabato del Lugano nel calcio di Divisione nazionale A: all’aver perso un’occasione davanti al proprio pubblico, ché avversario era oggi il NeuchâtelXamaxSerrières penultimo in graduatoria, si aggiungano una produzione modesta (quattro tiri) e la sventura di un doppio infortunio occorso al 12.o, collisione tra due compagni di squadra ovvero Mattia Bottani e Jonathan Sabbatini, fuori sùbito quest’ultimo e fuori poco dopo anche l’altro, varietà di strategie per forza di cose già ridotte. Nonostante questo, vantaggio trovato al 35.o con Mijat Maric; replica ospite da Geoffrey Seren Dié su rigore decretato per fallo di Fulvio Sulmoni su Gaëtan Karlen. Nella ripresa, molto Marco Aratore a svariare sul fronte offensivo, nessun esito.

I risultati – Lucerna-Youngboys 2-0 (oggi); Lugano-NeuchâtelXamaxSerrières 1-1 (oggi); Basilea-San Gallo (domani); Servette-Thun (domani); Sion-Zurigo (domani).

La classifica – Youngboys 41 punti; San Gallo 38; Basilea 36; Servette, Zurigo 30; Lucerna 24; Lugano 22; Sion 21; NeuchâtelXamaxSerrières 15; Thun 12 (Youngboys, Lucerna, Lugano, NeuchâtelXamaxSerrières una partita in più).