Home SPORT Calcio Dna / Lo Youngboys non fa sconti, il Lugano si inchina

Calcio Dna / Lo Youngboys non fa sconti, il Lugano si inchina

Più che il valore, in quest’ultimo recupero dell’indisputato, mancò la fortuna, o quel “quid” che coincide con la differenza tra un gruppo candidatosi a ripetersi quale campione svizzero ed un altro gruppo che può crescere, che può dare, che può compiere passi ma al quale difetta per l’appunto ciò che ci piace indicare come fortuna. Giriamola da una parte, giriamola dall’altra, non c’è una “ratio” ultima per dar contro al Lugano del calcio di Divisione nazionale A, pur nell’odierna sconfitta interna (0-2) ad opera dello Youngboys: nessun dubbio sulla prevalente presenza di “animus pugnandi”, e al netto saranno otto contro nove i tiri degni di tal nome, ancorché nella circostanza l’idea stessa di collimare il mirino sia rimasta negli spogliatoi. I goal: 55.o, Christian Fassnacht, a conversione in piatto di un “cross” pervenuto dalla sinistra; 75.o, Jean-Pierre Nsame – già fragoroso colpitore di una traversa al 63.o – dopo lunga ed incontrastata discesa di Elia Meschack sulla fascia destra, palla filtrante in diagonale nell’area di rigore dei bianconeri e solo da sospingersi in rete. La classifica: Youngboys 31 punti; Basilea, San Gallo 23; Lugano 20; Zurigo, Losanna, Servette 19; Lucerna, Sion 13; Vaduz 7).