Home SPORT Calcio Dna / Goal allo scadere, Lugano beffato dallo Youngboys

Calcio Dna / Goal allo scadere, Lugano beffato dallo Youngboys

Con tipica sconfitta di quelle che allontanano Angelo Renzetti dalla presidenza della società, facendogli cioè venire una bile grossa così, il Lugano del calcio di Divisione nazionale A è riuscito oggi a buttar via un punto ormai certo ed a concedere posta piena al capolista Youngboys, compagine cui non servono regali per confermare il margine pentathletico sui concorrenti al titolo. Non che il pareggio fosse strameritato, ma insomma: nello specchio della porta avversaria, quattro conclusioni dei bianconeri e cinque dei bernesi, e giusta giusta l’ultima da Jean-Pierre Nsamé al minuto 94, goal concesso con apparente generosità dall’arbitro Alain Bieri considerandosi l’avvitamento a terra – caduta, urto, collisione, fallo subito? – di Alexander Gerndt in piena area di rigore; per tutto esito, cartellino rosso a Mijat Maric difensore bianconero, e pochi istanti dopo anche un giallo al collega Akos Kecskés. Alle cronache anche un rigore ciabattato da Jean-Pierre Nsamé al 39.o, il controllo-palla al 59 per cento da parte degli ospiti e lo stato dell’arte che, per buona sorte, peggiorato è ma di non molto: ancora “più quattro” sul NeuchâtelXamaxSerrières, e distanza da Sion e Lucerna in minimo incremento. Gli altri risultati: Sion-San Gallo 2-2 (ieri); NeuchâtelXamaxSerrières-Basilea 0-2 (ieri); Thun-Grasshoppers Zurigo 1-1 (oggi); Zurigo-Lucerna 1-1 (oggi). La classifica: Youngboys 59 punti; Basilea 40; Thun 36; Zurigo 29; San Gallo 28; Sion, Lucerna 26; Lugano 23; NeuchâtelXamaxSerrières 19; Grasshoppers Zurigo 18.