Home ECONOMIA Borse, Zurigo al minimo sindacale. L’euro arranca, il franco fa terra bruciata

Borse, Zurigo al minimo sindacale. L’euro arranca, il franco fa terra bruciata

235
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.59) Emozioni zero e flussi quasi nulli nell’odierna seduta di contrattazioni sul listino primario della Borsa di Zurigo, secondo attestazione dello “Swiss market index” ritrovatosi al saldo appena sopra la parità a quota 12’060-24 punti (più 0.12 per cento); “Kühne+Nagel international Sa” capofila (più 0.97 per cento), una manciata di titoli in modesta limatura; “Givaudan Sa” e “Geberit Ag” i soli titoli fuori squadra (meno 1.11 e meno 1.25 per cento rispettivamente). Dall’allargato, interessante la posizione di “Sandoz group Ag” al picco storico (più 1.71 per cento, prezzo prossimo ai 33 franchi per azione). Così nelle altre sedi di contrattazione: Dax-40 a Francoforte, meno 0.35 per cento; Ftse-Mib a Milano, meno 0.29; Ftse-100 a Londra, più 0.17; Cac-40 a Parigi, meno 0.77; Ibex-35 a Madrid, meno 0.10. Chiusa New York per la festività del 19 giugno (abolizione della schiavitù). Cambi: ancora al ribasso l’euro, per il quale bastano ora 95.02 centesimi di franco dopo minimo a 94.78; 88.42 centesimi per un dollaro Usa; bitcoin fermo sul controvalore teorico di 57’506 franchi circa per unità.