Home CULTURA Ascona, Monte Verità si… ripopola. Tra musica ed artisti residenti

Ascona, Monte Verità si… ripopola. Tra musica ed artisti residenti

Francesca Gagliardi, Marco Cordero, Johanna Gschwend, Moritz Hossli: tutti artisti, tutte figure cui viene augurato ogni miglior futuro. E che sin da ora entrano nell’albo d’oro della storia del Monte Verità: con l’ingresso in residenza artistica, venerdì scorso, essi segnano il ritorno del Monte Verità di Ascona alla vita quotidiana, alla dimensione artistica, all’esperienza condotta nell’arco di oltre un secolo, e questo sul finire (così ci si augura) della dolorosa parentesi pandemica. La presenza dei quattro professionisti, giunti nel contesto di una collaborazione in essere con i responsabili del “Museo Tornielli” di Ameno (provincia di Novara), è prodromo al riavvio degli appuntamenti culturali il cui calendario viene definito in corso d’opera: in materia di esposizioni, da venerdì 17 luglio e sino a domenica 27 settembre, la mostra personale “Garavée” del malcantonese Marco Scorti alla “Sala Balint”; per quanto riguarda la musica, appuntamenti per tre date (venerdì 10, venerdì 17 e venerdì 24 luglio, a partire dalle ore 19.30) con l’“Accademia filosinfonica” di Bellinzona, più un concerto (domenica 26 settembre, ore 18.30) nel bosco; quanto alle arti del benessere interiore, ogni mercoledì di luglio l’esperienza dello yoga nel parco sotto la conduzione di Elena Salvioni. Riaperto anche il “Museo casa Anatta”, da mercoledì a domenica (prenotazione d’obbligo per gruppi e visite guidate).