Home REGIONI Ascona, inaugurato l’“Ecocentro” aperto da… quasi un anno

Ascona, inaugurato l’“Ecocentro” aperto da… quasi un anno

A distanza di quasi un anno dall’entrata in funzione, su investimento pari a 2’250’000 franchi di cui 1’240’000 franchi per la struttura in quanto tale ed 890’000 franchi per il deposito-magazzino, inaugurato oggi in via ufficiale l’“Ecocentro” comunale in via Prà di Vizi ad Ascona: occasione, questa, sfruttata in realtà dagli amministratori pubblici – sindaco Luca Pissoglio in testa – per richiamare alcuni fra i recenti interventi in tema di tutela dell’ambiente, ultima scelta l’acquisto di un veicolo elettrico che porta a 13 unità il parco-mezzi a basso impatto fra “scooter”, auto (elettriche o ibride), un quadriciclo e persino la macchina levigatrice del ghiaccio alla pista della “Siberia”. Tema primario, tuttavia, l’ormai imminente introduzione – mercoledì 1.o gennaio 2020 la data fatidica e già odiata – della tassa sul sacco anche ad Ascona: sacchi di colore giallo, scritta in blu, prezzo 1.10 franchi il pezzo da 35 litri; a compensazione, tassa-base in riduzione nella misura di circa 100 franchi per ogni economia domestica; inoltre, chi abbia bambini piccoli a carico riceverà 30 sacchi gratis. In immagine, un momento del taglio del nastro al nuovo “Ecocentro”.