Home ECONOMIA Tensioni ondivaghe, “Swiss market index” in progresso. Euro in tuffo, Wall street...

Tensioni ondivaghe, “Swiss market index” in progresso. Euro in tuffo, Wall street vola

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.22) Positiva su gran parte delle piazze borsistiche europee ma non granché ininfluente a Zurigo, dove forse era già stata scontata l’attesa dell’esito positivo, la firma dell’accordo commerciale Cina-Stati Uniti per imporre la pace – o, almeno, una tregua – nella “guerra dei dazi”. Lo “Swiss market index”, dopo apertura positiva sino ai 10’687.21 punti e lungo periodo sotto la linea, va al saldo su quota 10’693.52 punti con margine utile pari allo 0.21 per cento, affidandosi di nuovo al titolo “Lonza group Ag” quale propulsore (più 2.23 per cento, nuovo massimo storico) e trovando supporto in “Nestlé Sa” (più 1.04); poco mossi i farmaceutici (“Roche holding Ag” al massimo di tutti i tempi su 322.50 franchi il pezzo, poi in lieve calo ma sempre da cifra verde nella misura dello 0.19 per cento). Sul fondo, oltre al ciclico “Adecco Sa” (oggi in perdita pari al 2.24 per cento; fra la prima decade di agosto e l’ultima di dicembre 2019, tuttavia, incremento superiore al 26 per cento), il valore “Geberit Ag” la cui pesante flessione – meno 4.91 per cento – è da correlarsi a dati positivi ma non particolarmente soddisfacenti per quanto riguarda il consuntivo 2019 (volume d’affari a 3.08 miliardi di franchi, incremento pari allo 0.1 per cento rispetto all’esercizio precedente dovendosi scalare, per effetti connessi al mercato dei cambi, la quasi totalità della crescita organica situatasi al 3.4 per cento). Dalle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 0.02 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 0.74; Ftse-100 a Londra, meno 0.43; Cac-40 a Parigi, più 0.11; Ibex-35 a Madrid, più 0.64. Lanciatissima Wall Street, con incrementi fra lo 0.61 e lo 0.75 per cento sugli indici di riferimento. Euro ancora in sofferenza, con ultima evidenza a 107.4 centesimi di franco.