Home CRONACA A2 croce e… croce. Code qui, code là, sino a che pazienza...

A2 croce e… croce. Code qui, code là, sino a che pazienza s’avrà

(ULTIMO AGGIORNAMENTO E RIEPILOGO, ORE 12.18) Unico dibattito possibile in materia di viabilità su suolo ticinese e sulle propaggini confinarie, oggi, è quello sull’essersi manifestata una condizione da bollino rosso scuro tendente al bollino nero, o viceversa: ché le colonne di veicoli a due ed a quattro ed a più ruote stanno esattamente dove ci si aspettava che si sarebbero trovate, e su sviluppi congrui al tipico sabato da Orda d’oro (portano denari, i turisti; si tratterebbe poi di vedere dove ed in quali misure) in scia d’un nipote di Gengis Khan. Facciamola breve e senza troppe discussioni, fermo restando il richiamo alla correttezza e dunque a lasciare in carreggiata gli spazi necessari per il transito dei mezzi di soccorso, come pretende la logica e raccomandano sempre dalle sponde di Polcantonale e “Touring club svizzero”: nastro della sofferenza è la A2, punto cruciale il “tunnel” del San Gottardo, chilometri quattro dallo svincolo per Quinto in direzione nord (intorno ai 60 minuti il tempo di transito), chilometri 10 dallo svincolo per Erstfeld a quello per Gõschenen-Casinotta in direzione sud (stima con spannometro: 90, forse 100 minuti); niente trucchi e niente inganni e niente furbate su viabilità ordinaria, essendo stato chiuso l’ingresso da Gõschenen-Casinotta nella direzione della galleria.

Altro punto di cesura, di patimento e di gloria a traguardo raggiunto, e qui per frontiera politica: tra il raccordo A2-A394 di Mendrisio e la dogana di Chiasso-Brogeda, chilometri sette e ci si faccia di ciò una ragione perché i problemi proseguono oltre la ramina, e quindi le alternative stradali via Stabio (con accesso alla tangenziale di Varese e rientro sulla A8 italiana direzione Milano) o via Chiasso stradale (con reimmissione sulla A9 italiana da Como) offrirebbero al momento ben scarso sollievo. Quanto alla A13, nessun disagio sullo sviluppo da Bellinzona-nord via Mesocco e galleria del San Bernardino ed anche nella direzione opposta, fatta salva l’intensificazione del traffico sull’intersezione con la A2. Normale sabato della seconda metà di luglio, che diamine… In immagine, la situazione sulla curva in corrispondenza dell’abitato di Balerna, direzione sud, alle ore 12.17.