Home CRONACA A margine / Infestati dal “poligono del Giappone”. Intervenire, mai?

A margine / Infestati dal “poligono del Giappone”. Intervenire, mai?

Giorni addietro, nel rilevare la presenza infestante della Reynoutria japonica (alias “poligono del Giappone”) a macchie lungo un argine della Maggia, si pensò non inopportunamente di sollecitare le autorità politiche di Locarno acciocché esse intervenissero su funzionariato e addetti al fine di procedere all’estirpazione. Ora, con dovizia di particolari i botanici ci raccontano che un po’ di colpa è da attribuirsi ad un tizio albergante su suolo europeo intorno al 1823, quand’egli (ah, tranquilli, ci guarderemo bene dal celebrare il bicentenario) volle importare la pianta a scopi vuoi ornamentali vuoi come alimento per il bestiame; il resto delle responsabilità ricade tuttavia su quanti sembrano quest’anno voler ignorare un problema reale e, tra l’altro, impressionante per estensione (oggi rapido giro: Gordola, sì; Locarno, tre punti diversi, sì; Lavertezzo frazione Riazzino, sì; inoltre, centinaia di metri quadrati sul Piano di Magadino). Un pezzo qui, un pezzo là; ovunque il guardo si volga, solo verzura, e tutta uguale.

Il peggio (in immagini GdT) a ridosso della già “T21”, poco oltre l’area su cui visse e prosperò il “Campeggio Europa”: oltre ad uno sviluppo di 180 metri lineari (per tre di larghezza media) sulla sinistra e di 120 metri lineari (per due di larghezza media) sulla destra, constatato l’avvenuto taglio di una porzione di campo ma senza che dal terreno siano stati estirpati i rizomi, cioè quel che è più che mai necessario per evitare l’insediamento e la rapida ricolonizzazione. Quesiti, dunque, non uno ma due: a sapersi chi abbia svolto questo lavoro con cotanta approssimazione, e quando avrà mai luogo un intervento (ad esempio, sulla sezione terminale della direttrice da Ascona a Locarno, a due passi da piazza Castello) degno di questo nome. Per buona misura, e per intenderci: la Reynoutria japonica figura in varie liste di proscrizione, tra cui l’elenco di 100 organismi alloctoni invasivi da considerarsi quali nemici, e vietati. Dunque…