Home CRONACA Riviera: schianto dell’aerodromo, condanna per omicidio colposo

Riviera: schianto dell’aerodromo, condanna per omicidio colposo

Condanna a sette mesi, con sospensione condizionale per due anni, a carico dell’oggi 40enne che, da dipendente della “Ruag Sa” e con titolarità del servizio di sicurezza aviatoria, nel pomeriggio di giovedì 21 agosto 2014 irruppe con un veicolo sulla pista dell’aerodromo di Lodrino (ora Comune di Riviera) per fermare due giovani a loro volta immessisi sul tratto asfaltato con l’intento di dare gas alla moto appena acquistata. In séguito all’impatto tra il dueruote in movimento a velocità superiore ai 100 chilometri orari ed il furgone fermo a mo’ di sbarramento, la peggio toccò ad un 20enne che perse la vita. Nel corso del processo, celebrato due settimane or sono in Lugano, era stata contestata anche l’esposizione della vita altrui a pericolo, con richiesta di pena pari a 16 mesi da parte del procuratore pubblico Nicola Respini; come da valutazione del giudice Mauro Ermani, riconosciuto solo l’omicidio colposo; oggi la pubblicazione della sentenza.