Home CRONACA Filo di nota / Sindacalista silurato dal sindacato. Patrocinatore cercasi

Filo di nota / Sindacalista silurato dal sindacato. Patrocinatore cercasi

Un sindacalista Ocst, 60 anni l’età, perde il posto di lavoro. Motivo riferito: l’aver detto al suo diretto superiore – magari a muso duro, ma all’interno di un sindacato essi fanno parte del mestiere e rientrano anche nella parte teatrale, ergo non contano – che non era proprio il caso di insistere su pretese di maggiore “produttività” in àmbito esterno, laddove a “produttività” corrisponde non già una migliore e più puntuale assistenza ai lavoratori, ma l’incremento nel numero degli iscritti ovvero di coloro che pagano la tessera. Prima riflessione: all’Ocst, dove passò fior di abili sindacalisti e di brave persone, non devono essere messi benissimo quanto a “cahier de charge”, non volendosi disquisire di codice etico nelle relazioni fra chi sta più in alto e chi sta più in basso nella scala gerarchica. Punto secondo: per contestare il licenziamento e per essere patrocinato in sede extragiudiziale contro l’Ocst datrice di lavoro e la cui decisione viene considerata ingiusta ed iniqua, a quale Ocst potrà mai può rivolgersi il sindacalista evidentemente tesserato Ocst?