Home ECONOMIA Seduta interlocutoria, “Swiss market index” sopra la parità

Seduta interlocutoria, “Swiss market index” sopra la parità

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 21.19) Lunedì all’insegna di oscillazioni contenute – ed è già un buon segno, considerandosi sia le chiusure di venerdì a Wall Street sia il messaggio fortemente negativo giunto ieri da Tel Aviv, piazza di contrattazioni aperta la domenica – aalla Borsa di Zurigo, con esito lievemente positivo (più 0.18 per cento sullo “Swiss market index” a quota 10’060.48 punti) e rebbi relativamente vicini (“LafargeHolcim limited” in vetta, più 1.55 per cento; “Alcon incorporated” sulla coda, meno 1.66). Pochi gli elementi tendenziali per comparto; lusso in progresso dopo lunga permanenza sotto misura (“Compagnie financière Richemont Sa”, più 0.53; “The Swatch group Ag”, più 1.05). Nulla di interessante dall’allargato. Nelle altre sedi primarie di contrattazione: Dax-30 a Francoforte, più 1.18 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 1.69; Ftse-100 a Londra, più 1.08; Cac-40 a Parigi, più 0.73; Ibex-35 a Madrid, più 1.39. Balzo a New York, con incrementi fra lo 0.44 e l’1.66 per cento sugli indici di riferimento. In progresso a 106.9 centesimi di franco il cambio per un euro.