Home ECONOMIA Borse europee, spinta positiva. Ma New York non riesce a decollare

Borse europee, spinta positiva. Ma New York non riesce a decollare

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.26) Tenue progresso (più 0.29 per cento intorno ad 11’121.42 punti) sullo “Swiss market index” della Borsa di Zurigo in giornata priva di scossoni ossia su toni ben diversi, per quanto riguarda il listino primario, da quella di ieri. Imbarca ancora acqua (meno 3.07 per cento) il valore “Credit Suisse group Ag”, già reduce da un cedimento superiore al 13 per cento ed oltre a causa del crollo di un “hedge fund” statunitense che era stato ampiamente sostenuto. “The Swatch group Ag” (più 3.27) in vetta, con parziale effetto di traino sull’intero comparto lusso; limatura per il titolo “Novartis Ag” (meno 0.63); umoralità (meno 2.87) attorno a “Lonza group Ag”, in presenza di varie tesi e della pretesa di chiarezza sulla “querelle” insorta tra i vertici dell’azienda e l’autorità politica federale sull’ipotesi della produzione indigena di vaccini anti-“Coronavirus”.

Solite escursioni per movimenti di masse critiche, nell’allargato, su presenze quali “WiseKey international holding Ag” (meno 12.50) e “Relief therapeutics holding Ag” (meno 11.50, a dimezzamento del margine utile incamerato nella sola seduta precedente); scema l’interesse (meno 0.17 per cento) su “Santhera pharmaceuticals holding Ag” nel giorno in cui viene portato a termine un aumento di capitale; e “SoftwareOne holding Ag” (più 2.37). Dalle altre sedi di contrattazione: Dax-30 a Francoforte, più 1.29; Ftse-Mib a Milano, più 0.88; Ftse-100 a Londra, più 0.53; Cac-40 a Parigi, più 1.21; Ibex-35 a Madrid, più 1.21. Incerta New York, con tutti gli indici di riferimento in lieve perdita. Mercato dei cambi: 110.4 centesimi di franco per un euro, 94.21 centesimi di franco per un dollaro Usa; in spinta a 55’443 franchi circa il controvalore teorico di un bitcoin.