Home CRONACA Sospetti abusi sul personale, arrestato titolare di due stazioni di servizio

Sospetti abusi sul personale, arrestato titolare di due stazioni di servizio

Fra tutte le contestazioni che sta fronteggiando, il peggio sta in un tentato stupro; dal che si capisce quale filone di accuse abbia portato all’arresto – a riferire del caso, i colleghi della Rsi – di un uomo, cittadino svizzero dalle origini non precisate, che nell’arco di vari anni si sarebbe reso responsabile di palpeggiamenti, “avance”, comportamenti inopportuni e via elencandosi, il tutto nel contesto dell’attività lavorativa ovvero puntando il soggetto sulle dipendenti delle due stazioni di servizio di cui l’uomo era direttore. Di stasera la notizia, già di lunedì 20 luglio le manette, nel contesto di un’indagine che sarebbe scaturita da voci raccolte e, per logica, da almeno una denuncia; si direbbe che qualche collaboratrice, nel corso del tempo, abbia ingoiato il rospo e sopportato, ma pare anche che più dipendenti, nell’impossibilità di difendersi, abbiano preferito lasciare il posto e cercare un ambiente di lavoro salubre. Frammentarie le informazioni: si sa che entrambe le stazioni di servizio si trovano nel Sottoceneri e che almeno sette donne sono già state a colloquio con gli inquirenti per riferire di quanto loro occorso. Elemento focale: del tentativo di stupro sarebbe stata trovata una prova documentale grazie alle registrazioni delle telecamere interne.