Home GRIGIONI ITALIANO Rianimazione cardiopolmonare, operatori di primo intervento a confronto

Rianimazione cardiopolmonare, operatori di primo intervento a confronto

35
0

Una trentina, da Ticino e Grigioni di lingua italiana oltre che da Campione d’Italia in quanto “enclave”, i partecipanti al recente incontro informativo fra operatori degli enti non sanitari di primo intervento, obiettivo un miglior raccordo nella gestione delle esperienze e con riferimento primario alla rianimazione cardiopolmonare. Nella sede del nuovo “Centro medico” di Roveredo (Canton Grigioni) l’appuntamento aperto da Livio Isepponi e da Marco Zambetti per i due corpi di Polizia cantonale, presenti inoltre Decio Cavallini (già operativo per tre decenni nelle forze dell’ordine in Ticino, poi nell’Esecutivo comunale a Bellinzona, ora municipale proprio a Roveredo) e Claudio Benvenuti (direttore della “Fondazione Ticino cuore”). Fra i partecipanti anche membri di Polcom, Polintercom, Poltrasporti, Polmilitare, Ufficio federale dogana-sicurezza dei confini, Corpi pompieri e la citata Polizia locale di Campione d’Italia. Particolare attenzione è stata dedicata ai riscontri offerti dal sistema “First responder plus” nei Grigioni, alla sintomatologia dell’infarto nelle donne ed alla gestione delle emozioni durante questa tipologia di interventi.

Previous articleVarese, ciclista investito da un’auto sulla rotatoria di Capolago
Next articleFilo di nota / Onore a chi lotta non avendo una caparra di domani