Home ECONOMIA Fantasmi sulle Borse mondiali, “Swiss market index” sotto quota 11’000

Fantasmi sulle Borse mondiali, “Swiss market index” sotto quota 11’000

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.22) Cielo offuscato, e con minaccia di temporali legati sia al rischio di inflazione negli Stati Uniti sia alle tensioni internazionali nell’Est asiatico, oggi sulle piazze borsistiche mondiali. Dopo iniziale resistenza con modesta propensione al rialzo, e che a tutti gli effetti si era proposta come mero esaurimento della tendenza manifestatasi ieri, seduta pesante per quanto riguarda il listino primario alla Borsa di Zurigo: “Swiss market index” rilevato a 10’970.93 punti, con calo pari all’1.33 per cento, e per la prima volta sotto la soglia degli 11’000 punti da sei settimane a questa parte; “Geberit Ag” capofila ed unico titolo in cifra verde (più 0.59 per cento, trimestrale al di sopra delle aspettative); discreta difesa per “Swisscom Ag” (meno 0.20) e “The Swatch group Ag” (meno 0.07); pesanti arretramenti nell’area dei finanziari (“Ubs group Ag”, meno 2.75; “Credit Suisse group Ag”, meno 3.28 e posizione in coda). Nell’allargato, interesse (più 3.13 per cento) su “Santhera pharmaceuticals holding Ag”, azienda reduce da due settimane in cui gli annunci di utili passi in materia di ricerca scientifica (trattamento della distrofia muscolare “di Duchenne” in ispecie) si sono sommati alla dichiarazione dei risultati 2020 ed a sei informative su procedure in essere per ristrutturazione del debito ed ampliamento della ricerca di finanziatori. Dalle altre piazze: Dax-30 a Francoforte, meno 2.49 per cento; Ftse-Mib a Milano, meno 1.81; Ftse-100 a Londra, meno 0.67; Cac-40 a Parigi, meno 0.89; Ibex-35 a Madrid, meno 0.71. Frenata brusca a New York: “Dow Jones”, meno 0.42; S&P-500, meno 1.14; Nasdaq, meno 2.58. In calo a 109.7 centesimi di franco il cambio per un euro; a 91.35 centesimi di franco il dollaro Usa; secca flessione per il bitcoin, ora intorno ai 49’074 franchi secondo riscontro teorico.