Home ECONOMIA Borse europee in flessione, Zurigo limita i danni

Borse europee in flessione, Zurigo limita i danni

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.31) Elementi in prevalenza esogeni – tra questi, il calo nella produzione industriale in Germania e l’improvvisa interruzione dei colloqui tra delegazione cinese e delegazione statunitense per risolvere i contenziosi nella cosiddetta “guerra dei dazi” – a condizionare oggi i mercati borsistici primari in Europa. A Zurigo, “Swiss market index” capace di limitare i danni dopo cedimento sino alla figura intera: chiusura sui 9’997.39 punti, vale a dire lo 0.59 per cento in meno rispetto al saldo di venerdì; ondivago il comparto lusso (“The Swatch group Ag”, più 0.45 per cento dopo preoccupante flessione in avvio; “Compagnie financière Richemont Sa”, meno 1.84 con parziale recupero dai minimi) e finanziario (“Ubs group Ag” il peggio, meno 1.84). “Nestlé Sa” (più 0.81) a tenere alta la bandiera. Andamento nelle altre sedi di contrattazione: Dax-30 a Francoforte, meno 1.01; Ftse-Mib a Milano, meno 1.01; Ftse-100 a Londra, meno 0.26; Cac-40 a Parigi, meno 1.05; Ibex-35 a Madrid, meno 0.93. Progressi nell’ordine dei centesimi sugli indici a New York. In cedimento secco, sino a 108.7 centesimi di franco, il cambio per un euro.