Home CRONACA Neve su tutto il Ticino: reazione immediata, disagi contenuti

Neve su tutto il Ticino: reazione immediata, disagi contenuti

(ULTIMO AGGIORNAMENTO E RIEPILOGO, ORE 15.48) Copiosa, ma non tale da sorprendere per quantità stanti le previsioni con allerta meteo di livello tre, la nevicata da cui il Ticino ed il Grigioni di lingua italiana, al pari della fascia italiana di confine, sono stati colpiti a partire dalle ore 23.30 di ieri, domenica 27 dicembre, e sin oltre il mezzogiorno. Interessante rinforzo per le stazioni sciistiche aperte al pubblico e nelle quali, come da recente autorizzazione all’esercizio giunta dai membri del “Gruppo manifestazioni” su incarico dell’autorità politica cantonale, vige la facoltà di gestione secondo contingentamento delle presenze e rispetto dei singoli piani di protezione. Massiccio il dispiegamento di mezzi per la pulizia delle strade cantonali e delle principali arterie oltre che dei centri storici.

Autostrade e semiautostrade – Sulla A13, blocco ai mezzi pesanti in traffico di attraversamento, su entrambi i sensi di marcia, nel tratto compreso fra lo svincolo Bellinzona-nord e la galleria del San Bernardino ed ancor oltre sino all’uscita Thusis-sud. Risolte sulla A2 le difficoltà dovute ad un tamponamento in zona galleria “Biaschina”.

Viabilità ordinaria – Difficoltà sono registrate: a) sulla Cantonale delle Centovalli, tra le frazioni Golino e Intragna e tra la frazione Intragna e la località Camedo, qui per la presenza di ghiaccio sulla carreggiata; b) sulla Cantonale tra Massagno e Bioggio, in solo territorio di Massagno (deviazioni locali); c) sulla Cantonale del Ceneri, dove temporaneamente è stato interdetto il transito ai mezzi pesanti; d) in territorio dei Grigioni di lingua italiana, fra l’abitato di Roveredo e Mesocco e oltre. Nell’immagine, la situazione a Bosco-Gurin alle ore 15.25 circa.

Articolo precedenteL’evidenza del dramma covidiano: 400 morti nella seconda ondata
Articolo successivoCoronavirus Basel: Erste Person geimpft