Home CRONACA Infortunio fatale a Monteggio, morto l’operaio colpito da un pezzo di metallo

Infortunio fatale a Monteggio, morto l’operaio colpito da un pezzo di metallo

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 22.42) Un pezzo di metallo – forse della sbarra che l’uomo stava piegando con un macchinario, forse del macchinario stesso – che si stacca, e che in un attimo diventa proiettile letale. Un operaio frontaliere, Giuliano detto “Vincenzo” Predolini, 44 anni l’età, residenza a Gemonio in provincia di Varese, moglie e due figli, è deceduto nel tardo pomeriggio di oggi per le conseguenze dell’infortunio sul lavoro occorsogli alle ore 15.24 all’interno dell’area industriale della “Trasfor Sa” – azienda operante nella produzione di reattori e trasformatori – di via Cantonale 11 a Monteggio, frazione Molinazzo. L’uomo, stando alla prima ricostruzione fornita dal portavoce della Polcantonale, era stato colpito al petto dal frammento. Immediato l’allarme, altrettanto immediata la constatazione della gravità dell’infortunio; sul posto sanitari della “Croce verde” di Lugano ed una squadra della “Rega” per l’elitrasporto in ospedale. Rilevamenti ed accertamenti da parte di agenti della Polcantonale, coadiuvati dai colleghi della Polintercom Malcantone-ovest. Prediposto l’intervento degli specialisti del “CareTeam Ticino” per l’assistenza psicologica al personale dell’azienda.